L'abbraccio che ci fa sognare

Roma 28 Marzo 2017

Sono in pieno svolgimento i lavori dell'iniziativa di incontro e dialogo con gli studenti promossa dalla Cisl Scuola all'ITIS Galilei di Roma. Il 28 Marzo una sala gremitissima ha seguito con grande attenzione il bellissimo video di apertura di Giovanni Panozzo "L'abbraccio che ci fa sognare", in cui i protagonisti sono il Maestro di strada Cesare Moreno e gli studenti e studentesse che raccontano gli interessi, le attese e le speranze in base alle quali hanno scelto e vivono la propria esperienza scolastica. "La scuola è per sè, serve per fare in modo che le giovani persone si sentano delle persone" spiega Cesare, che ribadisce l'importanza del progetto Alternanza scuola lavoro, cha aiuta i giovani a diventare padroni di sè, perchè così la scuola diventa un luogo dove poter sognare e dove ci sipuò sentire accolti e sognati anche dagli altri!

"Ringrazio gli studenti, gli insegnanti. È importante avervi qui. Oggi non parliamo solo di alternanza, ma anche di futuro, prospettive, opportunità”. Così Maddalena Gissi, che così ha proseguito: “La scuola che rappresentiamo ha bisogno del cambiamento. Prima di questo evento abbiamo voluto aprire attraverso un questionario un dialogo con gli studenti. Abbiamo sentito i ragazzi per capire cosa c'è e cosa manca". E tra le mancanze segnalate da ragazzi, la Segretaria della Cisl Scuola sottolinea l'insufficienza delle strutture, mentre sul lavoro sottolinea come per il 50% del campione non sia solo un diritto, ma un mezzo indispensabile per raggiungere l'autorealizzazione personale. "Sono in tanti a volere proseguire gli studi, ma un 40% vuole interromperli perché ha paura di perdere occasioni- spiega Gissi- E non sono pochi (283 ragazzi su mille) i ragazzi che chiedono di migliorare la qualità della didattica". Gissi ha chiuso con una provocazione agli studenti chiedendo: "Cosa pensate di noi? Cosa pensate dovremmo fare come sindacato per la vostra comunità e aiutarvi a superare le difficoltà che vivete?", invitandoli ad aprire canali di dialogo come quelli che la Cisl scuola intende avviare con l'iniziativa di oggi.
A seguire gli interventi di Leonardo Becchetti, Alberto Felice De Toni e Marco Bentivogli, impegnati a dialogare con gli studenti col coordinamento di Claudia Fusani.
Di taglio prettamente economico l'intervento di Becchetti, anche se nel segno di un'economia attenta al bene comune; una precisa analisi delle linee di cambiamento del mondo produttivo e del lavoro, con le criticità da affrontare ma anche indicando gli strumenti che consentiranno di superarle: passione, istruzione, competenze e soft-skils.
Brillante come di consueto Alberto Felice De Toni nel ricordare, prendendo a riferimento la figura di Galileo Galilei che dà nome all'istituto ospitante, come "l'innovazione è una disubbidienza andata a buon fine".
Come rendere più stretto e costruttivo il rapporto fra scuola e mondo del lavoro è il tema scelto da Marco Bentivogli, segretario dei metalmeccanici della Cisl.
Attesa per l'intervento della ministra Valeria Fedeli, che sta seguendo dall'inizio i lavori e parlerà subito dopo il dibattito con gli studenti, prima delle conclusioni di Annamaria Furlan, segretaria generale della Cisl. 

Torna al diario

Sostieni Maestri di Strada

Compila i campi richiesti e fai la tua donazione. Poco o tanto non importa, il tuo supporto renderà possibile il sereno svolgimento delle nostre attività formative per ragazzi a rischio dispersione.

Riservato alle donazioni aziendali

Modalità di pagamento

Dona tramite PayPal senza commissioni. Al termine della procedura sarai indirizzato alla pagina di pagamento PayPal.

Puoi effettuare il bonifico entro 3 giorni dall’intenzione di donazione espressa in questa pagina.
I dati per effettuare il bonifico sono: Intestatario: Ass. Maestri di Strada Banca: Banca Prossima
IBAN: IT64 V033 5901 6001 0000 0075 313
BIC: BCITITMX (Donazioni dall'Estero)

Il tuo messaggio