La scuola che cambia dal basso

Convegno di Bergamo: Provocazioni ed esperienze a cui ispirarsi e con cui fare rete, per andare fuori registro e trasformare la scuola dal basso, superando strutture organizzative rigide e pratiche didattiche che faticano a rispondere ai bisogni formativi

La scuola italiana, dopo la lunga stagione delle riforme, è ancora prigioniera di una struttura organizzativa obsoleta e di pratiche didattiche che faticano a rispondere ai nuovi bisogni formativi e alle sfide della nostra società.
E’ necessario cambiare i modi di insegnare rendendoli funzionali ai nuovi modi di apprendere e di comunicare e alle dimensioni culturali e sociali di oggi. Per compier questa rivoluzione serve anzitutto un nuovo sguardo, un cambio radicale di paradigma.
Ma occorre anche rimuovere gli ostacoli strutturali di un sistema scolastico rigido e superato (ancora basato su un modello di insegnamento trasmissivo, analitico e sequenziale diviso per discipline) rivoluzionando lo spazio e il tempo della formazione e trasformando le scuole in luoghi di benessere e in comunità di apprendimento e di partecipazione per i protagonisti principali, studenti e insegnanti, e non ultimo per tutti gli altri attori della vicenda formativa: le comunità e il territorio.

Quali sono gli ostacoli da rimuovere per avviare un vero cambiamento?
Quali le possibilità e i modi per cambiarla dal basso sfruttando le risorse in campo in una dimensione di rete? 

Il convegno vuole essere un’occasione di incontro e di confronto fra realtà che stanno cambiando, dal basso.
 

L'intervento di Ceare Moreno si è incentrato su gli attori protagonisti (ma non solo) della scuola, parlando di dispersione scolastica e relazione educativa e sul concetto di come il primo attrezzo del docente sia il docente stesso e quali sono dunque i consigli per tenerlo in buona salute. 

Ne sono emerse alcune riflessioni interessanti poi sul Miur, sul territorio, sul Ministro dell'istruzione che potete leggere alla pagina Facebook di Maestri di Strada seguendo i link sotto riportati.

Buona lettura!

https://www.facebook.com/notes/cesare-moreno/il-ministro-manda-a-direoppure-no/10154745927757608

https://www.facebook.com/notes/cesare-moreno/la-scuola-ha-il-miur-che-si-merita/10154740183562608

Torna al diario

Sostieni Maestri di Strada

Compila i campi richiesti e fai la tua donazione. Poco o tanto non importa, il tuo supporto renderà possibile il sereno svolgimento delle nostre attività formative per ragazzi a rischio dispersione.

Riservato alle donazioni aziendali

Modalità di pagamento

Dona tramite PayPal senza commissioni. Al termine della procedura sarai indirizzato alla pagina di pagamento PayPal.

Puoi effettuare il bonifico entro 3 giorni dall’intenzione di donazione espressa in questa pagina.
I dati per effettuare il bonifico sono: Intestatario: Ass. Maestri di Strada Banca: Banca Prossima
IBAN: IT64 V033 5901 6001 0000 0075 313
BIC: BCITITMX (Donazioni dall'Estero)

Il tuo messaggio